Home > Runway > MARYLING: una fusione tra arte e moda

MARYLING: una fusione tra arte e moda

di Emanuela Cinti
MARYLING
, marchio internazionale con sede in Italia noto per il ready to wear di alto livello, è tornato a far parlare di sé durante la Milan Fashion Week. La nuova collezione Primavera Estate 2018Minimalist fashion” ha abbagliato i nostri occhi grazie ad un eccellente binomio tra arte e moda.





Muse of modern art è la collezione ispirata ai lavori grafici dei maestri Ellsworth Kelly, all’astrattismo di Jean Degottex e Lucio Fontana e allo sperimentalismo di Pierre Cardin, completati da un tocco anni Sessanta. I colori e le forme comunicano attraverso un dialogo che si stampa sui modelli della collezione. Linee definite e carattere chic per gli abiti chemisier dalla vita sottolineata; i dress importanti che evidenziano spalle e decolleté con grazia; novelli peplum per signore dello stile che non rinunciano al frusciare delle texture intorno a loro. L’impronta dei “sixties” la ritroviamo su minigonne couture e panta palazzo dalla vita alta, rendendoli un vero oggetto di stile. Fantasie optical e inconsueti geometrismi nelle forme accendono lo stile della nuova collezione, caratterizzata da un “bouquet” di colori arcobaleno: rosso brillante, giallo e blu elettrico che regalano un’intensa esplosione di emozioni, come l’impatto di Ellsworth Kelly e la sensazione che solo una sua opera può trasmettere allo spettatore. Alta sartorialità, qualità dei tessuti e tecnologia di design all’avanguardia hanno permesso al brand di restare impresso nella mente di molti. Le collezioni pulite, femminili e senza tempo sono rivolte a donne moderne ed eleganti. Negli ultimi anni, il brand ha costruito una forte presenza nei centri commerciali e grandi magazzini in tutte le principali città dell’Asia, un mercato di riferimento importante per un marchio come MARYLING, che è in grado di coinvolgere numerose donne in continua ricerca di classe, stile e esclusività.

 

Lascia un commento