Home > Runway > Les Copains Primavera Estate 2018: ispirazione, passione e originalità

Les Copains Primavera Estate 2018: ispirazione, passione e originalità

di Emanuela Cinti . foto di Giorgio Cavestro
Tutto ebbe inizio nella capitale francese negli anni sessanta, circondati da un’atmosfera culturale accesa. Con l’entrata in scena della maglieria, Les Copains percorre i primi passi riuscendo fin dall’inizio ad istaurare un ottimo rapporto con il mondo, che lo apprezza per la forte personalità che i suoi capi comunicano.





Con il passare del tempo, le creazioni dei designer cominciano a cavalcare le passerelle di Milano, diventando ben presto le star del Made in Italy nel mondo della moda. Ispirazione e passione sono i due pilastri su cui si basa il successo di Les Copains e che lo hanno accompagnato fino ad oggi nella realizzazione della nuova collezione Primavera Estate 2018. Composta da capi leggeri, contemporanei e urbani, la collezione prende ispirazione dal Messico, il quale è raccontato attraverso l’uso di colori accesi, quali fucsia e rosso, inaspettatamente accostati a toni pastello e naturali, dal rosa carne al verde acqua; di tutto rimando alle architetture di Louis Barragan. La collezione è arricchita, in modo discreto, da abiti tradizionali e monili di un nobile artigianato fatto di pietre dure e metalli: pieghe in chiffon e organza di seta avvolte dalle geometrie di top in maglia dai punti a rilievo, bande bicolor ricamate a punto croce che delineano i volumi di tuniche in mussola seta-cotone mentre ricami-tatoo luminosi rivestono il corpo. Gli accessori, gli stivali maschili, i cappelli e i fiocchi danno un tocco di eccentricità alla collezione. Ramage floreali, ricami a intarsio effetto pizzo, decorazioni geometriche tribal sono la nuova chiave di espressione del brand che ha come obiettivo quello di comunicare una femminilità variegata. Il lato sporty-chic del brand si mescola all’originalità di Millicent Rogers, e così abiti salopette, gonne a ruota e tute da lavoro vengono rielaborati e animati da righe seer sucher e maxi bretelle in pelle e corda, o riproposti in chiave sofisticata con l’impiego di trame di denim e mussola. Infine, il lato più estivo della collezione è movimentano dall’influenza del mare e della vita in barca che ritroviamo su pantaloni alla marinara, bermuda, body dalla maglia traforata, tuniche dalla linee morbide. Una collezione complessa, originale, semplice ma allo stesso tempo caratterizzata da un iperdecorativismo ricercato. Tutto ciò che serve per lasciare il segno.

 

Lascia un commento