Home > Hot List > Tradizione e rivoluzione contemporanea nella nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 firmata Trussardi

Tradizione e rivoluzione contemporanea nella nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 firmata Trussardi

di Giovanna Fusco
La nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 di Trussardi si ispira a Milano, capitale per eccellenza della moda e del design, e alla sua velocità metropolitana.



Savoir faire italiano, gusto e qualità dei materiali si fondono per dare vita ad una collezione raffinata ed elegante. Qui si incontrano mondo della tradizione e mondo delle rivoluzioni contemporanee: al centro di tutto c’è una gang urbana di ragazzi e ragazze, espressione della famiglia intesa come tribù. Nel guardaroba Trussardi non possono mancare gli elementi chiave, a partire dal capospalla over costruito alla perfezione, passando per i pantaloni, dalla linea ampia e perfetta, fino ad arrivare alla gonna fluida, alla maglieria, al blazer sartoriale e alla biker jacket.

Il tartan è presente in tante dimensioni, da micro a macro, per il giorno o per la sera. La pelle è da sempre il leitmotiv del brand: di altissima qualità, glitterata, illuminata da stampe o intrecciata a formare disegni tartan. Le silhouette sono verticali e spesso segnate in vita; le linee sono fluide, veloci e dinamiche.Trussardi Fall Winter 2018 women's collectionUn ruolo di primaria importanza è rivestito dagli accessori: maxi marsupi unisex, zaini in tessuto tecnico e shopping extralarge caratterizzano la collezione, rafforzando il mood tradizionale e contemporaneo. Simbolo per eccellenza della maison è il levriero che, ovviamente, non può mancare. Viene proposto in versione stilizzata diventando una nuova chiusura affilata con una doppia finalità d’uso: a tracolla oppure top handle.

Le scarpe completano il tutto: il classico modello maschile iper-tradizionale con linguetta e fibbie laterali, viene rivisto nella forma femminile, attraverso tronchesi da donna con tacco medio. Nella versione maschile, infine, le scarpe da barca sono rivisitate in chiave creativa.

Lascia un commento