Home > Presentazioni > Dualismo e ambiguità nella nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 dei Fratelli Rossetti

Dualismo e ambiguità nella nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 dei Fratelli Rossetti

di Giovanna Fusco . foto di Giuseppe Spena
Brera, il celebre mocassino con i fiocchetti, icona dei Fratelli Rossetti, compie mezzo secolo e il brand festeggia con orgoglio tale traguardo.



Brera nasce infatti nel 1968, anno in cui l’Europa è attraversata da grandi movimenti culturali e sociali destinati a cambiare la storia del Continente. Così Fratelli Rossetti, in occasione della collezione per l’autunno inverno 2018/19 introduce un’importante novità: l’introduzione del “fiocchetto”. Nato inizialmente come modello da uomo, Brera viene declinato anche in una versione femminile, divenendo uno dei simboli dello stile mannish

Fratelli Rossetti riesce a coniugare perfettamente eleganza, comfort e originalità: spicca la variante con ricami e il nome cucito a mano sul lato, realizzata per celebrare il cinquantenario. Assoluta novità è il modello con morsetto decorato da ciondoli di gioielleria: un’ostrica, un fiocchetto con metallo logato e una nappona da passamaneria. Accanto alla versione Brera Fratelli Rossetti propone calzature sì dai connotati maschili, ma resi anche femminili grazie a perline o ricami.

Una collezione dunque giocata sui dualismi e sulle ambiguità, che riesce a raggiungere un pubblico vasto, riuscendo a soddisfare i desideri di chiunque. L’eleganza d’altronde, come afferma il brand, non sta nei tacchi, ma nello stile!

Lascia un commento