Home > Runway > “Apocalypse Woman” la nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 di Vladimiro Gioia

“Apocalypse Woman” la nuova collezione Autunno Inverno 2018/19 di Vladimiro Gioia

di Emanuela Cinti
Vladimiro Gioia, quarto di cinque fratelli, è il vero significato della moda made in Italy. Durante la Milan Fashion Week ha presentato la nuova collezione Autunno Inverno 2018/19, regalandoci una frase che ogni donna deve sapere pronunciare: I’m a warrior! 

Chi è la donna di Vladimiro Gioia per questo Autunno Inverno 2018? Una donna estremamente femminile ma con un indole guerriera.  Ama combattere per la propria bellezza, accompagnata in ogni momento da un carattere fiero e una personalità forte.Vladimoro Gioia Fall Winter 2018/19 collectionIl nero è il colore che l’ Apocalypse Woman ha scelto per rappresentare se stessa, unito a diverse nuance su abiti di seta che lasciano trapelare la seduzione che anche una donna dalla indole indomita possiede. Pietre preziose, ricami e pellicce colorate con intarsi fatti a mano guidano la collezione. La sapiente lavorazione di pellicce e pelle è ancora una volta confermata in questa collezione. Pellami pregiati come il coccodrillo unito alla pelliccia, crea futuristiche corazze sul dietro dei capospalla, anche a contrasto, come sui lunghi zibellini che avvolgono le spalle. Le jumpsuit in black leather con zip a vista accompagnano i passi della wild girl verso il futuro. Le loro silhouette sono avviluppate dalle sfumature dark che, dal nero arrivano al blu scuro, ad amplificare il loro coté guerriero, e si fondono con la luminosità del rosa e del bianco, senza rinunciare alla forza dell’arancio flame, per un piglio assolutamente glamour.

Vladimiro Gioia inserisce in ogni sua creazione esclusività e continuità. Un artigianato moderno in cui convivono immagine, cura del prodotto e uno stile aggiornato e alternativo che mantiene la bellezza e la qualità della creazione artigianale; questa è la filosofia che Vladimiro Gioia ha sempre seguito e continua a seguire, valorizzando non solo il suo marchio ma anche il made in Italy a livello mondiale.

Lascia un commento