Home > Life Style > Burberry e i colori del Ghana. Adwoa Aboah, eletta modella dell’anno ai British Fashion Award 2017

Burberry e i colori del Ghana. Adwoa Aboah, eletta modella dell’anno ai British Fashion Award 2017

di Linda Chirieleison .  ph © Courtesy of Burberry/Juergen Teller
Testimonial della pre-collezione di Burberry Autunno Inverno 2018 è Adwoa Aboah, eletta modella dell’anno ai British Fashion Award 2017, fotografata dal famosissimo Juergen Teller.



Adwoa è un manifesto di solarità e contemporaneità. Le foto Burberry di Juergen sono state scattate in tre luoghi diversi, tutti significativi per Adwoa Aboa, come a voler ricostruire una sorta di passaporto della modella. Le prime immagini hanno Londra come sfondo, città dove Adwoa Aboa è nata, poi New York, metropoli nella quale vive e infine un viaggio che l’ha portata nel cuore delle sue origini in Ghana.Kensemaa Aboah, Gladys Aboah, Adwoa Aboah, Mary Asare and Ernestina Aboah c Courtesy of Burberry_Juergen TellerLe foto scattate nel Ghana hanno come protagonisti: la modella i suoi famigliari, Adwoa con le donne della sua famiglia, la madre, la nonna, fasciate da abiti con il tartan cha ha reso il marchio Burberry famoso e riconoscibile in tutto il mondo. Le foto ambiantate nel Ghana hanno un carattere intimo mentre quelle scattate a Londra e New York hanno un taglio più spensierato, nelle ultime sono presenti alcuni modelli amici di Adwoa Aboah, che vestono uno stile urban.

Stampe street, inserti neon, maglie coloratissime abbinate a classici di Burberry reinterpretati, come il tranch laminato o i pantaloni large, graffiti e colori accesi, presente anche l’iconica stampa Doodle e una versione nuova della Belt bag. La Belt ha nuove misure, nuovi colori e nuovi tessuti come ad esempio la tela e può essere personalizzata in vari modi grazie alle tracolle intercambiabili. Questo progetto di Burberry apre le porte ad un nuovo percorso comunicativo per una collezione rivolta ad una generazione ecclettica, che ama viaggiare e immersa nella contemporaneità che vive.

 

Related Post

Lascia un commento