Home > Arte > Il Calendario Pirelli 2019 è firmato Albert Watson
Day 04 Gigi Hadid + Alexander Wang

Il Calendario Pirelli 2019 è firmato Albert Watson

di Gaia Schiavetti
È un’istituzione da anni e ad ogni nuova uscita arricchisce la storia della fotografia e immortala visi e corpi noti raccontando il momento storico in cui vivono, dando un volto bello al mondo. Il Calendario Pirelli torna con l’edizione 2019 e nuove storie da raccontare, nuovi protagonisti.


Quattro coppie hanno accolto l’arduo compito di raccontare storie di donne che cercano di raggiungere i propri obbiettivi tra le gioie e i dolori che la vita affida agli audaci. A metà aprile Albert Watson ha immortalato sul set immagini suggestive e comunicative regalandoci già delle stupende foto backstage che ci fanno entrare nelle storie e ci fanno già scegliere il nostro personaggio preferito. Misty Copeland e Calvin Royal III sono due ballerini. Lei si esibisce in uno stip-club per mantenersi e vive in una piccola casa art decò con Calvin che sogna come lei di diventare un ètoile. Una pittrice e un ballerino: Laetitia Casta e Sergei Polunin vivono in un eccentrico loft mentre Laetitia sogna un futuro da grande artista. La terza coppia è formata da due donne: Julia Garner è una fotografa botanica che lavora in un giardino botanico dove fotografa piante rare mentre sogna di affermarsi con il suo lavoro.  Day 04 Gigi Hadid + Alexander Wang
Day 04 Gigi Hadid  Alexander Wang . Albert Watson

Astrid Eika partecipa alla storia interpretando una fotografa. L’ultima coppia è circondata da glam e fama, due personaggi seguitissimi interpretano una ricca e affermata ereditiera e il suo fidato amico. Avvolta in tutto il lusso che la circonda Gigi Hadid ha negli occhi un velo di tristezza: si sente spesso sola, incompleta, insicura e timorosa. Alexander Wang è l’amico perfetto, un prezioso confidente. Un capolavoro firmato Albert Watson, un fotografo che prima di arrivare a lasciare la sua firma sul calendario Pirelli ha percorso una lunga strada di successi.

Il primo incarico per Max Factor lo porta velocemente verso la moda passando per Mademoiselle, GQ e Harper’s Bazaar dove fotografa Alfred Hitchcock, la sua prima celebrità. Vincerà un Grammy per la fotografia nel 1975 e otterrà il primo incarico per Vogue un anno dopo. Le sue foto sono apparse in più di 100 copertine e vantano l’esposizione in musei e gallerie di tutto il mondo in esibizioni personali e collettive.

Related Post

Lascia un commento