Home > Runway > Fashion Haining: dalla Cina a Milano Moda Donna

Fashion Haining: dalla Cina a Milano Moda Donna

di Cristina Rizza  . foto di Giorgio Cavestro
Dalla Cina a Milano con Fashion Haining. Per la prima volta in Italia ( ma anche in Europa) i prodotti haut de gamme di pelle e pellicceria made in Haining.



Il progetto è voluto, ideato e curato da HCLC-Haining China Leather City, società di servizi nata nel 1994 che ha promosso lo sviluppo dell’industria della pelliccia locale, contribuendo a rendere la città della pelle il centro di settore per eccellenza, anche in fatto di tendenze, in Cina. Presentata a Palazzo Serbelloni durante l’ultima edizione di Milano Moda Donna. Fashion Hainig ha presentato un programma colmo di iniziative, che vede, tra gli altri, la partecipazione diretta del dottor Paolo Panerai, founder e CEO di Class Editori, del Cavalier Mario Boselli, Presidente dell’Istituto Italo Cinese e Presidente Onorario di CNMI-Camera nazionale della moda italiana, delle istituzioni della città di Haining, oltre al board di HCLC.Fashion-Haining-from-China-to-Milan-Fashion-Week-.-photo-Giorgio-Cavestro
“Siamo orgogliosi di presentare per la prima volta, in una piattaforma così importante a livello internazionale come Milano Moda Donna, l’eccellenza in fatto di pelle e pellicceria delle aziende e dei marchi del nostro distretto. Gli ottimi risultati raggiunti in fatto di expertise produttivo, di ricerca della migliore qualità, di sviluppo di nuove tecniche, hanno permesso alle aziende di Haining di emergere nel panorama fashion e oggi possono diventare importanti partner per le società della moda italiana.Fashion-Haining-from-China-to-Milan-Fashion-Week-.-photo-Giorgio-Cavestro
Xuebao e Foor sono due marchi simbolo di come l’indotto produttivo di una città possa diventare simbolo di eccellenza manifatturiera”. Ha dichiarato Yueming Zhang, presidente di HCLC. Un importante ponte tra l’Italia e la Cina che consolida il business della moda tra i due paesi.

Related Post

Lascia un commento