Home > Collezioni > Balossa collezione easy chic Primavera Estate 2019

Balossa collezione easy chic Primavera Estate 2019

La collezione Spring Summer 2019 di Balossa  è easy chic, un vero e proprio inno alla libertà di una donna di una generazione contemporanea che porta avanti un pensiero indipendente e forza creativa, audacia e fragilità, seduzione e bon ton..


La donna Balossa compie un nuovo percorso di moda, tra meravigliose geometrie dove comanda il bianco, colore non colore, con mix di tessuti dal peso diverso e stampe in bianco e nero, creando effetti optical visivi notevolmente affascinanti, che  fanno pensare all’estate come  senso di libertà totale in cui la donna che sceglie di indossare le creazioni della maison si fa musa e portavoce.

Il bianco che diventa colore attraverso le sfumature delle pieghe, rouches, pannelli scomposti e ricomposti, morbidi drappeggi, per una collezione easy chic, sportiva, intrigante, raffinatissima, ricca di completi top pantalone, ma anche jumpsuit e, soprattutto minidress freschi, leggeri come veli. Il bianco spezzato – con armonia – da un tessuto stampato in bianco e nero, volti, mani, ghirgori, gli scarabocchi fantastici dei sogni della stilista.

Il leit motiv della collezione è la cintura che si fa corda, nodo, quasi sfugge nell’aria, un serpente nero che sottolinea la vita, le maniche, le chiusure, poi diventando bretella, cingendo e abbracciando la silhuette.Palette: Il bianco  primo attore incontrastato che diventa colore attraverso le sue tante sfumature d’animo create da pannelli, pieghe, drappeggi, dove ogni capo è un racconto introspettivo, la stagione  primavera estate 2019 vede una nuova tonalità di rosa tenero, abbinato al bianco, fermato dal neoromancicismo di grandi fiocchi..

Tessuto: Tessuti classici, eleganti, iconici come popeline di cotone, lino, cotone mix seta, ramie, seta, seta delavè, e poi il gioco sottile del mix dei tessuti dal peso diverso per creare zone di trasparenza, il vedo non vedo, tagli e polsini over, maniche, una perfetta armonia tra deciso e morbido, ampio e aderente.

Cinture: la cifra stilistica della collezione, un soutoire di tessuto nero, danza in vita come cintura, laccio, nodo, il leit motiv, si staglia sulla camicia bianca, danza leggero sulle maniche con sottile arguzia, termina in puntali di metallo, identifica la collezione.

Stampe: tessuti rigati, bianco e nero, bianco e blu, che determinano polsi e pannelli, righe diritte e righe ondulate, bianco e nero, lo scontro diretto tra il colore calmo del bianco e la tinta forte delle righe nere e il rigato bianco e blu come onde marine, leggere, delicate.

Pantaloni: pantaloni dalla linea decostruita, larghi alla caviglia, oppure leggermente bombati in fondo come una leggiadra odalisca.

Tasche: il deja vu che si ripete nella collezione, come un gioco, sulle camicie, sui pantaloni, le gonne, tasche enormi, fatte con tessuti diversi, trasparenti e leggerissimi, quasi a nascondere sogni e desideri di scoperte, la capacità di mostrare cose che nessuno riesce a “vedere”.

Camicia: E’ solo una camicia? E’ un velo che, come un giocoliere, si trasforma in abito, in Kimono, in minidress, in un elegante soprabito, in camicia/giacca perfettamente asimmetrica che a sua volta copre o….scopre …maliziosamente la seconda camicia, maniche over, enfatici polsi rigati, bottoni di legno, madreperla, blu, bianchi.
www.balossashirt.com

 

Related Post

Lascia un commento