fbpx
Home > Runway > Metropolis Winter Rainbow: la moda underground di Maryling – collezione Autunno Inverno 2019
Maryling

Metropolis Winter Rainbow: la moda underground di Maryling – collezione Autunno Inverno 2019

di Gaia Schiavetti foto di Giuseppe Spena
Nel bel mezzo della Milan Fashion Week che ha visto protagoniste le collezioni per l’Autunno Inverno 2019 Modadivas ha partecipato anche alla sfilata di Maryling, una delle più attese della settimana della moda milanese.



La location abbastanza grande da accogliere i tantissimi invitati Maryling è diventata in pochi minuti una scena urbana tutta da immaginare, un mood underground che si colora di tinte forti e decise.

La protagonista indiscussa come in molte ispirazioni nella moda è l’arte, dalla sua forma più pura come i murales alla più alta delle sue espressioni, ovvero quella che possiamo ammirare nei musei.

Metropolis Winter Rainbow è una collezione che vuole riassumere l’Autunno Inverno 2019 in una serie di ispirazioni tutte visive come la sopra citata arte e il cinema; in particolare la collezione deve il suo nome al film di Fritz Lang “Metropolis” e quindi il background è quello underground berlinese.MarylingMaryling ha creato una collezione che guarda al futuro per reinterpretare il passato ma non lo fa gradualmente o prudentemente, piuttosto l’impatto è deciso e avventato: un po’ come la città, potente.

Linee pure si arricchiscono di tessuti unici e particolari, il dettaglio e le decorazioni sono la vera ricchezza di questa collezione Autunno Inverno 2019 e la vera caratteristica dei capi è il senso di libertà che trasmettono. Cosmopolita, indipendente, cittadina, lavoratrice: è la donna Maryling.

Il rosa è incredibilmente interprete dello stile urbano, gli abiti lunghi appaiono decisi e adatti anche al giorno, anche ai ritmi della città.

I classici quadri in grigio lasciano il comfort dei capi eleganti per trasferirsi nel caos di pantaloni palazzo alla caviglia, trench cropped dal taglio a chiodo oppure su un completo pantaloni dalla giacca lunghissima.

Ogni capo è reinterpretato e perde la sua identità per diventare qualcos’altro, il design mixa i modelli e li rende unici, tutto parte dalla città, passa per l’arte e si definisce solo grazie alle leggi dell’esigenza della donna del 2019.

Lascia un commento