Home > Hot List > Donne e Poker sportivo: quando l’eleganza è vincente

Donne e Poker sportivo: quando l’eleganza è vincente

Maria Ho . Pokernews.comChi pensa che il poker sia un gioco esclusivamente maschile evidentemente non ha mai incontrato sul tavolo verde una donna: infatti, al giorno d’oggi, sono tantissime le giocatrici che sono riuscite a dimostrare tutto il proprio potenziale al tavolo verde, vincendo tornei e competizioni di livello mondiale.

Le donne, non poteva essere altrimenti, sono delle abilissime strateghe, dal momento che riescono a combinare un naturale acume tattico con un fascino che riesce ad ammaliare gli altri player presenti al tavolo. Mai abbassare le difese contro una donna giocatrice di poker, altrimenti il rischio è che si porti a casa proprio tutto quello che c’è in palio. Le caratteristiche delle donne, di avere maggiore pazienza e capacità di ragionamento rispetto agli uomini in tante occasioni, si sposano alla perfezione con il gioco del poker, in cui bruciarsi prima del tempo non è mai un grande affare.

Ebbene, le donne hanno dimostrato di saperci fare con il poker già nell’Antica Roma: nonostante a quei tempi fosse complicato poter vedere delle donne sedersi al tavolo a giocare con degli uomini, ci furono i primi passi verso un’evoluzione culturale importante. Nell’Antica Roma solamente le donne benestanti potevano permettersi di ritrovarsi a giocare a poker all’interno delle proprie mura domestiche, oppure in occasione della festa della Bona Dea. Fu Nerone a eliminare ogni divieto per le donne di partecipare a giochi pubblici.

Una delle più importanti giocatrici di poker che hanno scritto la storia di questo sport risponde indubbiamente al nome di Maria Ho, una donna di origini taiwanesi-americane, che è riuscita a farsi spazio in questo mondo entrando addirittura nella Poker Hall of Fame, potendo vantare un malloppo di vincite che supera i 3 milioni e 800 mila dollari all’interno dei tornei live. Alle prese con il WSOP di Las Vegas, attualmente in corso fino al prossimo 15 luglio, Maria Ho, è da sempre una delle icone di stile al tavolo verde.

Prima del grande boom delle giocatrici, c’era stata, però, una fase in cui sono riuscite a ritagliarsi il ruolo di dealer in un gran numero di casinò. Le dealer che tutti gli appassionati dovrebbero conoscere sono Shirley Brancucci, ovvero la prima dealer di sesso femminile in quel di Las Vegas, senza dimenticare Claudine Willliams, che è riuscita ad aprire un club di gioco ed è la prima donna ad entrare nella “Nevada Gaming Hall of Fame”. La prima donna che poteva vantare tra le sue proprietà anche uno strip bar a Las Vegas fu, invece, Judy Bayley.
Dal 1977, ovvero nell’anno in cui venne organizzato il primo Worlds Series of Poker dedicato esclusivamente alle donne, ecco che la situazione cambiò radicalmente, facendo nascere alcune stelle che brillano ancora nell’olimpo di questo sport. Tra le altre non dobbiamo dimenticare Vanessa Selbst: si tratta della sola donna in tutto il pianeta che è stata in grado di raggiungere la prima posizione nel Global Poker Index.

E che dire di Kathy Liebert, colei che è riuscita a mettere le mani sul primo Pary Poker Million, una particolare competizione nata nel 2002 che comprende i più importanti di giocatori di poker e che mette in palio un montepremi pari a 1 milione di dollari.Vanessa Rousso Photo by World Poker TourAnnette Obrestad è la giocatrice più giovane ad aver indossato il braccialetto di WSOP nell’edizione 2007. Nella storia ci è finita anche Annie Duke, che si è portata a casa il braccialetto d’oro durante l’edizione 2004 del WSOP. Vanessa Rousso, meglio conosciuta con il suo nickname di “Lady Maverick” e che ha preso parte anche al Grande Fratello, è riuscita a diventare una giocatrice professionista nel 2005, ma ha dedicato praticamente tutta la sua vita al poker. Anche nell’era digitale, con i numerosi tornei organizzati online, le donne si sono chiaramente fatte notare.Il mondo della moda non poteva, prima o poi, non intrecciarsi con quello del poker. Il simbolo perfetto di tale connubio è sicuramente Beth Shak, una delle più belle giocatrici americane, che non ha mai nascosto di avere una grande passione per le scarpe, specialmente quelle da indossare in estate, e da diverso tempo collabora con un gran numero di riviste di moda, tra cui la famosa Cosmopolitan.

Lascia un commento