Home>News>Hot List>Quattro designer e Roma come sfondo: Creative District diventa Fashion Film per Altaroma
Altaroma . Creative District

Quattro designer e Roma come sfondo: Creative District diventa Fashion Film per Altaroma

di Gaia Schiavetti
In questi giorni abbiamo seguito per voi alcuni eventi di Altaroma e iniziamo oggi a parlarvene iniziando dal vernissage di Spazio Margutta organizzato per la presentazione del “Creative District- Fashion Film” che ha visto protagonisti quattro designer.



La bellezza estemporanea di Roma è stata più di una cornice per il progetto che ha voluto omaggiare la città donando alle sue luci e alla sua storia un velo di tulle e seta con le creazioni di Gemelle Donato, Roberta Baiardi, Flavia Lecci, Roberta Audibert. Ad illuminare gli abiti le creazioni uniche di GAIA Italian Handmade Jewellery, da tempo apprezzate dal pubblico di Altaroma, che ha voluto rendere protagonisti del “Creative District-Fashion Film” alcuni dei suoi pezzi più iconici e che raccontano appunto il suo rapporto con la Fashion Week romana.

Roberta Baiardi - Altaroma . Creative District
Roberta Baiardi

Il progetto Creative District vanta una presenza costante all’interno degli eventi In Town del calendario di Altaroma ma in una veste diversa. In questo anno così particolare che ha richiesto gli sforzi di tutti affinché anche la moda potesse riprendere i suoi ritmi nel rispetto delle norme, Grazia Marino e Antonio Falanga hanno speso le loro energie per ripensare il Creative District in una formula nuova ideando appunto un Fashion Film.

Gemelle Donato - Altaroma . Creative District
Gemelle Donato

“Il progetto 2020 del Creative District nasce in pieno lockdown, dichiarano Antonio Falanga e Grazia Marino. Convinti che nel mese di luglio era impossibile tornare in passerella, abbiamo voluto pianificare una nuova strategia di comunicazione per i nostri brand. L’intento è stato da subito quello di riportare l’Alta Moda al centro della città. Una sfida vinta visto che il risultato in immagini ottenuto, riporta a quelle atmosfere magiche vissute a Roma negli anni 50/60, protagonista indiscussa dell’alta sartoria nazionale ed internazionale”.

Flavia Lecci - Altaroma . Creative District
Flavia Lecci

Dalla passerella alla piattaforma digitale di Altaroma: il risultato finale è un prodotto sapientemente costruito, fortemente comunicativo e che rende giustizia al lavoro dei designer. Il “Creative District-Fashion Film” è stato proiettato per la prima volta sulla piattaforma digitale di Altaroma il 16 settembre alle ore 15 ma gli ospiti, addetti ai lavori e designer hanno potuto ammirare il lavoro durante il vernissage ospitato da Il Margutta vegetarian food & art di Tina e Claudio Vannini in un’atmosfera elegante accompagnata da cibo vegetariano e vino dell’azienda CiùCiù di Walter e Massimiliano Bartolomei.

Roberta Audibert - Altaroma . Creative Distric
Roberta Audibert

Protagonisti della serata quattro degli abiti presentati, esposti in bella vista al centro della sala insieme ai gioielli che li hanno illuminati. Conosciamo più da vicino i designer e le creazioni. Lei dipinge a mano la seta con cui realizza capi sartoriali attraverso la tecnica “Serti”. Sto parlando di Flavia Baiardi, un’artista che ha voluto riportare la natura e i fiori sui suoi abiti giocando con sfumature cromatiche, tagli e costruzioni essenziali. Le Gemelle Donato vantano una forte presenza nel settore wedding e abiti da cerimonia e anche in questa occasione hanno dimostrato di avere uno stile ben definito. “Dahlia” è una collezione che gioca con i colori e la loro mutabilità in cui applicazioni decise si mescolano a tessuti leggeri. Un’impronta moderna e metropolitana quella di Flavia Lecci che in “Incontri di anime” crea inusuali fusioni di materiali arricchiti dalle borchie e dai colori audaci che rivendicano l’anima rock del brand.

GAIA Italian Handmade Jewellery. Altaroma . Creative District
GAIA Italian Handmade Jewellery

Il bon ton dei tagli si fonde con i colori decisi come il rosso, il viola, il blu e i toni fluo per vestire donne giovani e audaci. “Euphoria” è la collezione che racchiude i nuovi lavori della giovane Roberta Audibert creati per il “Creative District-Fashion Film”. Se le linee sono pulite, decise e minimal l’euforia è affidata ai colori: un verde acido stupisce accanto ad un grigio pulito e al melanzana dell’abito, uno dei miei pezzi preferiti.


A valorizzare gli outfit le creazioni uniche e preziose di GAIA Italian Handmade Jewellery che potrete notare nelle foto e nel video la cui realizzazione è stata affidata alla Studio DB Immagini e a Savana Movies. Il make-up e l’hai styling sono stati curati dal Beauty Designer Raffaele Squillace e all’Hair Designer Lello Sebastiani della REA Academy.

Lascia un commento