Home > Runway > Moschino ritorna a Los Angeles per lo show uomo e pre-collezione donna Primavera Estate 2019

Moschino ritorna a Los Angeles per lo show uomo e pre-collezione donna Primavera Estate 2019

di Adriana Zingone
Moschino ha sfilato a Los Angeles, sottolineando ancora una volta il forte legame tra la Maison e la città californiana.



Dopo gli show di giugno 2016 e 2017, il direttore creativo Jeremy Scott presenterà la collezione Uomo e la pre-collezione Donna Primavera Estate 2019. Pre-collezione Donna: Americana, ovvero un tributo alle donne made in USA, per questa collezione resort 18, Scott ci trascina in un fashion journey on the road che parte proprio da Las Vegas ed esplora l’abbigliamento iconico attraverso epoche e cifre iconiche. Abiti prairie e sottovesti sono stampati con immagini di pin-up e cowgirl con indosso completi in denim, piume e lustrini in pieno stile showgirl.

Il designer afferma, “È stato davvero divertente giocare con elementi così diversi della cultura americana in modo totalmente nuovo”, “Da un lato ho voluto decorare la parte essenziale e dall’altro ho voluto rendere il glamour più semplice. Credo che tutto ciò rifletta anche la mia storia: sono cresciuto in una fattoria ma presenzio sui red carpet ”. Assieme alla collezione ready to wear è stata presentata anche una capsule collection che ha come protagonista SpongeBob SquarePants: i capi con la leggendaria spugna gialla sono rigorosamente in limited edition, abiti scivolati o a sottoveste. Completi maschili con giacca doppiopetto. Bustier da indossare con pantaloni slim. Realizzati in collaborazione con l’organizzazione benefica (RED), parte dei proventi delle vendite saranno  dunque devoluti a favore del Global Fund.

Collezione Uomo: Moschino porta al Milk Studio di Hollywood un parterre di stelle all-american e una collezione che viaggia nel tempo e nello spazio omaggiando molti capisaldi della pop culture statunitense. Alternandosi con la Resort Collection donna, l’uomo Primavera Estate 2018 disegnato da Jeremy Scott inizia il suo viaggio on the road partendo da Las Vegas e trasformandosi pian piano da cow-boy a biker che scopre il luccichio dei decori anni 50, le borchie e le fiamme disegnate con le bombolette spray su scintillanti completi tre pezzi.Moschino Menswear Spring Summer 2019 & Women's Resort Los Angeles
A model walks the runway during the Moschino Spring Summer 19 Menswear and Women’s Resort Collection at Los Angeles Equestrian Center on June 8, 2018 in Burbank, California.

La camicia western cambia marcia e si trasforma in una biker jacket, il denim e il jersey vengono elevati da applicazioni patchwork tra cui il logo di Playboy ed anche qui le silhouette delle pin-up. Anche per gli uomini sfilano i capi e gli accessori che compongono la capsule collection SpongeBob, in collaborazione con la charity RED. “È stato davvero divertente giocare con elementi così diversi della cultura americana e in modo totalmente nuovo” ha spiegato Jeremy Scott al termine della sfilata. “Da un lato ho voluto decorare la parte essenziale e dall’altro ho voluto rendere il glamour più semplice. Credo che tutto ciò rifletta anche la mia storia: sono cresciuto in una fattoria ma presenzio sul red carpet di Cannes”.

Il Direttore Creativo Jeremy Scott si è unito allo spettacolo estraendo dal cappello un coniglio anzi, una tigre. Trapezisti, acrobati, popcorn, zucchero filato, monocicli e pagliacci… un vero Moschino Circus! Abiti in tulle increspato color peonia con margherite giganti multicolor, completi arlecchino in lurex broccato, vestiti in georgette di seta con applicazioni floreali contornate da piccoli cristalli, micro specchietti di paillette che punteggiano un abito lungo fino al pavimento. Un inchino cinematografico alle accuse, agli scandali, alle news del momento. Scott ci ha invitato ad entrare con lui nella casa degli specchi di Moschino per sentire la gioia di vivere e la leggerezza in quest’epoca di incertezze. C’è un lato oscuro anche nella frivolezza e nell’allegria. Un body letteralmente coperto da colombe è contrastato da ricami di corde soutache d’oro modellate nella sagoma di uno scheletro, tema chiave dei tuxedo e delle tute. Il ricamo di perline rosso sangue sull’abito in tulle color carne crea un effetto visivo di tagli e strappi sotto il cappotto operistico in tulle arricciato. Le microsfere metalliche cucite con maestria pendono dai pois colorati su un abito bianco, incompiuto e quasi dimenticato, creando l’illusione della vernice gocciolante.Il messaggio è chiaro: c’è sempre una speranza nelle avversità.

Related Post

Lascia un commento