Home > Runway > Karl Lagerfeld dialoga con Silvia Venturini Fendi, per la nuova collezione Fendi Uomo Autunno Inverno 2019/20
Fendi men's Fall Winter 2019/20 collection

Karl Lagerfeld dialoga con Silvia Venturini Fendi, per la nuova collezione Fendi Uomo Autunno Inverno 2019/20

di Camilla Valentini
L’elemento fondamentale della nuova collezione Fendi Uomo Autunno Inverno 2019/20 è il dualismo. Dualismo che parte dalla scelta di avere Karl Lagerfeld come “Guest Artist” della nuova collezione e che sancisce ancora una volta il solido rapporto creativo tra Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi.



Altro elemento chiave della collezione è il collage, che riesce a far incontrare due personalità forti e creative.
Troviamo capi con note scritte a mano, immagini, disegni, che ci fanno viaggiare dallo studio di Parigi, alla gigantesca biblioteca allo studio di Roma, attraverso sete stampate con tecniche digitali, montoni intarsiati e valigie in rete sottile.Dal dialogo tra Silvia Venturini Fendi e Karl Lagerfeld, nasce un disegno: una giacca sartoriale con un collo a scialle da un lato e il classico revers dall’altro.

Tutto è doppio: il beige si alterna al nero, il futurismo si alterna al classicismo. Le zip dividono in due maglioni trompe loeil e capi in nappa plongé, trasmettendo un umorismo condiviso.
Anche in questo caso il dualismo è il protagonista: la destra si scambia con la sinistra e il davanti con il dietro.

La collezione Fendi Uomo è un gioco di materiali e volumi: smoking in organza trasparente, piumini parka, capi in pelliccia intarsiata o in cuoio, anorak cangianti metallici argento o oro.Curatissimi anche gli accessori: la leggendaria Baguette debutta nella versione maschile, le valigie pieghevoli sono protette da cover trasparenti che si trasformano in shopper, le immancabili Peekaboo vengono presentate in diversi modelli e declinazioni come la X-Lite Fit e la nuova Essential da uomo.

L’impronta di Karl Lagerfeld si percepisce in tutta la collezione e nei minimi dettagli. Dalle linee rigorose della spalla sartoriale, ai Karl Collage con le fotografie vintage dei suoi studi, ai tacchi Cubani che ricordano la sua firma.

Lascia un commento