Home > Collezioni > Alla ricerca dell’equilibrio: Eleventy presenta la nuova collezione Uomo Primavera Estate 2020
Marco Baldassari models . Eleventy Spring Summer 2020

Alla ricerca dell’equilibrio: Eleventy presenta la nuova collezione Uomo Primavera Estate 2020

di Giovanna Fusco
La nuova collezione firmata Eleventy parla di contrasti, dove evoluzione e tradizione, sogno e realtà, passato e presente, si mescolano tra di loro alla ricerca dell’equilibrio.



Inquinamento atmosferico, cambiamenti climatici, degrado ambientale: questi alcuni tra i problemi più gravi e preoccupanti dei nostri tempi e tale motivo al centro del progetto di Eleventy, che da sempre punta sull’innovazione sostenibile ed intelligente.

Abbiamo anche evitato lavaggi chimici e tinture inquinanti perfino nel caso dei jeans neri che siamo tra i pochi a produrre in Italia dove la legge è giustamente severissima e alle tintorie industriali proibisce l’uso di certi coloranti e impone sistemi produttivi e impianti di depurazione supercostosi.

Da qui alla riflessione sui fenomeni di moda del nostro tempo, il passo è stato breve. Lo streetwear e l’atleisure sono senza dubbio i temi più nuovi e interessanti del fashion maschile. Noi ne abbiamo fatto una storia di costruzioni sartoriali, di styling e dettagli, di ricerca intesa come necessità. Il nostro streetwear offre lo stesso comfort senza pari di una tuta da ginnastica, ma non perde un’oncia di aplomb e della vera, impagabile eleganza di una giacca. Invece il nostro atleisure non prevede l’uso dei classici filati da laboratorio cari a questo settore, ma assicura le stesse performance con un sapiente dosaggio tra etica ed estetica.In search of balance: Eleventy presents the new Spring Summer 2020 men's collectionInsomma non possiamo dire di aver creato una collezione ecosostenibile, ma di sicuro abbiamo applicato una sorta di bilancio di sostenibilità a ogni scelta.

Pensiamo all’abito come habitat dell’uomo, una cosa da proteggere e preservare. Perché esiste sempre un piano B, ma non esiste un pianeta B.”

Il denim è sicuramente un capo di punta della collezione, attorno al quale ruotano i valori del brand e che attraversa tutte le fasi della modernità:

Right Hand Carded, un tessuto cardato da 14 once con lieve viraggio ai toni del rosso nella trama per un aspetto anni Settanta.

Right Hand Black Carbon, il classico jeans nero caro all’epopea del rock e a tutti I movimenti giovanili del XX secolo sottoposto a trattamenti esclusivi per un aspetto “real vintage” esaltato dalle cuciture.

Right Hand Crosshatch, un tessuto riciclato (green cast) da 13 once storicamente usato nei primi anni ’60 per uno speciale effetto ottico chambray.

Right Hand Selvadge, . il tono pesca che contraddistingue le cuciture diventa dirompente nel punto a catenella (chain stitch) che affiora dalla cintura rigorosamente montata al bordatore. Si crea così un gioco di luci e ombre tipico dei capi vintage anni ’50 ma con un fit di pura modernità.

Il capo più importante della collezione è la giacca, must have adatto a ogni circostanza ed età, da abbinare con t-shirt in lino o canapa, o con felpe. Non mancano alcuni pezzi in camouflage: coppola, zaino, pantaloni attrezzati e una speciale field jacket.

Gli accessori rappresentano un elemento importante e necessario della collezione: cappelli, in carta-tessuto invece della vecchia paglia, cotone oppure lana rain system, borse, zaini, accessori. Si aggiunge una linea di occhiali prodotti in collaborazione con Mazzucchelli, un’antica manifattura veneziana di occhiali artigianali.


Eleventy dimostra ancora una volta quanto sia importante contribuire ad avviare una ricerca al fine di ridurre al massimo l’inquinamento ambientale.  La moda sostenibile diviene così di estrema importanza: l’individuo ha il dovere di considerare ogni risorsa preziosa ed unica, e quindi da proteggere. Questo è il messaggio di Eleventy.

Lascia un commento